Linee Guida Regionali

Linee Guida Regionali

 

Le linee guida per l'autismo che la Regione Abruzzo ha pubblicato sul BURA nell'anno 2004, redatte con l'apporto dei colleghi referenti delle ASL abruzzesi e della rappresentante delle famiglie, rappresentano un punto di arrivo di un percorso iniziato molti anni fa quando con il prof. Manlio De Lellis, allora Direttore della Cattedra di Neuro-psichiatria Infantile dell'Università de L'Aquila, proponemmo l'istituzione di un centro di riferimento per le psicosi infantili, termine con il quale si chiamavano i disturbi dello spettro autistico. 

 

 

Dall'approvazione della legge regionale n. 92/97 molte cose sono cambiate nella conoscenza della patologia autistica, essendosi definitivamente affermato un modello di spiegazione dell'autismo che, pur ritenendo centrale la patogenesi neurobiologica, non disconosce l'importanza anche dei fattori ambientali, soprattutto nel condizionare l'evoluzione prognostica del quadro clinico in termine di maggiore o minore compromissione funzionale e di sviluppo delle autonomie personali.

In questo senso, appare particolarmente importante non tanto riaprire vecchi discorsi e vecchie "ferite" sul ruolo "patogeno" dei genitori, quanto spostare l'attenzione sull'importanza dell'assistenza sociosanitaria, e più in generale sulla sensibilità della società al problema della salute mentale fin dai primi anni di vita e quindi sulla necessità di interventi preventivi, di diagnosi ed intervento precoce.

 

Torna alle pubblicazioni > 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per negare il consenso e lasciare questo sito clicca qui. Cliccando su "Ok" acconsenti all'uso dei cookie. Continuando ad utilizzare questo sito acconsento all’uso dei cookie. Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
x